martedì 28 aprile 2009

Romeo il giudizio dei miracoli... e degli scongiuri !


Leggiamo il Mattino , quotidiano di proprietà del costruttore e immobiliarista Caltagirone, sulla requisitoria de PM dedicata agli 11 imputati nel caso Romeo. Il processo è a porte chiuse , ma i bravi cronisti hanno raccolto informazioni puntuali sulle tesi dell'accusa. In stile prettamente partenopeo e nello sforzo di aiutare la notiziabilità di un processo che ormai troviamo solo nelle cronache locali ,essendosi già concluso per i media nazionali , ha parlato dei tre miracoli del Sistema Romeo.
Si definisce miracolo (dal latino «miraculum», cosa meravigliosa) un evento paranormale ed attribuito ad un intervento soprannaturale o divino, durante il quale le leggi naturali appaiono sospese. Nel linguaggio comune, per estensione, il termine miracolo indica anche un evento che ha dell'incredibile, che desta meraviglia.
Quali sarebbero sti eventi paranormali ? Il primo essere uscito indenne da tangentopoli (l'ente soprannaturale qui è una legge che prevede la prescrizione). Il secondo miracolo : "garantire alle sue aziende una alta redditività essendo gli enti locali pessimi pagatori. Quello che definirei il miracolo sole 24 ore , perchè la redditività è proprio la critica che viene fatta dal quotidiano di Confindustria al GRUPPO ROMEO. e questo forse possono spiegarlo gli amministratori giudiziari che controllano tutte le attività del gruppo e vigilano sulla prossima approvazione dei blianci. Il terzo sarebbe la capacità corruttiva ...E qui il miracolo ci sta , evidentemente non è facile trasformare le erogazioni e i finanziamenti tutti nel rispetto della legge (sempre secondo gli amministratori nominati dai giudici) in corruzione ! Miracolo anch'esso prodotto dal rispetto delle leggi . Miracolo grandissimo soprattutto perchè furono fatte a Roma (candidati provinciali, partiti nazionali etc ) e a Milano e per tutti i partiti, anche quelli che si sono opposti a Romeo. Ma quando mai gli amministratori dei partiti al Governo a Napoli e in Regione hanno risposto a Roma ? Quando mai quelli ingenerosamente definiti "sfrantummati" dalla sindaco che li governava, sono stati "subordinati" , a Rutelli, a Veltroni e per l'opposizione o a Bocchino ? E' vero invece che il PD nazionale ha chiesto più volte a Bassolino e alla Iervolino di andarsene e sono ancora lì , mentre alla fine se n'è andato il segretario nazionale del PD ! E' una realtà che sta sotto gli occhi di tutti : Sarebbe un miracolo (neanche tutto negativo) poter provare che quegli eletti in questi anni abbiano mai preso, non dico un ordine , ma anche solo una indicazione o accettato un consiglio dai loro "referenti" nazionali . Napoli che obbedisce o si coordina con Roma sarebbe O' Miraaacolo con la maiuscola di Massimo Troisi.
L'accusa ha evocato anche un quarto miracolo , augurandosi che non avvenga : che Romeo venga assolto. Non so sul piano tecnico giuridico come questa "invocazione" si possa configurare. Se stiamo alla tradizione napoletana , notoriamente ottimista con le forze del destino , assomiglia più ad uno "scongiuro" tipo "agli'fravaglio.." , o a seconda dei punti di vista, una "fattura" ; ai "dietrologi" incalliti potrebbe sembrare un "segnale". Ma è da escludere che in un'aula di giustizia entrino intenzioni del genere.

Nessun commento:

Posta un commento

Dopo il Teorema Romeo

Dopo l'assalto soprattutto mediatico che ha messo al centro Alfredo Romeo, in carcere per tre mesi Ci sono state le sentenze Tutti assolti per tutti i reati meno uno corruzione per la promessa di assunzione a Romeo. alfredo Romeo è tronato al lavoro , ma noi dopo aver seguito il "processo" mediatico , quello che ha già condannato....che resterà, senza possibilità di riabilitazione .....Continuiamo. Del tutto a prescindere dagli esiti giudiziari, dalle cifre,da realtà e sostanza.